Fresh Port

L'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio è l'Ente di governo del porto avente proprie capacità finanziarie ed autonomia nell'organizzare la propria attività amministrativa per tendere al raggiungimento del proprio principale scopo che è quello della promozione e dello sviluppo del porto.
Nel corso delle attività di promozione ed internazionalizzazione del porto di Taranto, l'AdSP ha avviato con The Greenery Italia srl – branca italiana di the Greenery, operatore olandese leader nel mercato ortofrutticolo internazionale che fornisce ai propri clienti (supermercati, grossisti, GDO, ecc.) una vasta gamma di prodotti ortofrutticoli freschi - il progetto "Fresh Port", che mira ad individuare un percorso teso a realizzare e valorizzare, in forma cooperativa o consorziata, l'intera catena produttiva e logistica del settore agroalimentare di alcune regioni del Sud Italia e del Nord Africa, attraverso l'utilizzazione delle aree e dei servizi portuali e retroportuali di Taranto. Tra le parti era già stato sottoscritto nel 2013 un Memorandum of Understanding, che aveva stabilito le basi della loro collaborazione.

Il progetto Fresh Port si propone di raccogliere, sul territorio, una parte della ricchezza generata dalla catena dei processi di produzione e scambio, con ricadute positive sia sull'economia locale che sulla attrattività del porto stesso. Il comparto produttivo di riferimento è particolarmente florido in Puglia e nelle regioni limitrofe ed intercettarne i relativi traffici porterebbe a un incremento degli stessi ed incentiverebbe la diversificazione della movimentazione di merce nel porto di Taranto.
Il progetto Fresh Port è finalizzato altresì a sfruttare le potenzialità dello scalo jonico, la sua collocazione geografica e le dotazioni infrastrutturali e di servizi del Terminal Contenitori che, con le sue 900 prese per contenitori reefer, rendono il porto di Taranto la scelta ideale per lo sviluppo del traffico di prodotti ortofrutticoli nel Mediterraneo, consentendone il rapido trasporto verso il Nord Italia e il Centro e Nord Europa.
Il progetto Fresh Port tiene altresì conto della prossima realizzazione della Piattaforma Logistica del porto di Taranto, completa di aree per la lavorazione della merce, uffici e magazzini per lo stoccaggio e la lavorazione dei prodotti già in ambito portuale e di altri progetti di sviluppo, come il Distripark, dedicato principalmente ai prodotti agroalimentari.

Al fine di dare concreta attuazione agli obiettivi del progetto, in data 7 luglio 2014, le Organizzazioni di Produttori di Puglia, Basilicata e Calabria operanti nel settore ortofrutticolo hanno costituito un consorzio cooperativo agricolo denominato C.I.A.O. Italia (Consorzio Internazionale Agro-Ortofrutticolo) al fine di creare una network in grado di soddisfare le richieste e la domanda di prodotti della GDO italiana ed europea. Presidente del CdA è stato nominato Giorgio Mercuri, attuale Presidente nazionale di Fedagri Confcooperative e di ACI agroalimentare.

A conclusione dell'avviato percorso, in data 24 luglio 2014, si è proceduto alla costituzione di Greenmed Srl, società di commercializzazione dei prodotti ortofrutticoli freschi, costituita dal Consorzio C.I.A.O. Italia e da Greenery Italia srl.
Presidente del CdA é stato nominato Mr. Bjarne Thomsen, già General Manager di Greenery Italia Srl. Successivamente nello stesso anno è nato il consorzio Global Fresh Fruit.
Nello stesso periodo, i partner del progetto Fresh Port hanno partecipato al call for proposals "Piano Export Sud", finanziato e gestito dall'ICE di Roma. Il progetto, già ammesso a finanziamento, prevede l'utilizzo delle aree retroportuali e/o aree destinate ad accogliere attività di logistica connesse anche a tale tipologia di traffici e rappresenta un'ulteriore occasione per realizzare l'obiettivo istituzionale di incrementare i traffici in import/export del settore agroalimentare. Le attività del progetto sono state finanziate e implementate nel 2014. La partecipazione alla fiera Fruit Logistica 2015 è stata organizzata congiuntamente da ICE e AdSP.