Rettifica, allargamento e adeguamento strutturale della banchina di levante del molo San Cataldo e della calata 1 del porto di Taranto

Molo San Cataldo: l'intervento prevede la rettifica del filo banchina esistente che viene allineato con quello dei tratti subito precedente e successivo secondo le indicazioni del vigente piano regolatore portuale con conseguente allargamento della banchina di levante. Il progetto prevede la realizzazione di una banchina su pali con impalcato costituito da una struttura scatolare internamente destinata a parcheggio che accoglierà le auto dei dipendenti della serie di edifici che occupano la porzione centrale del molo che sono adibiti a diverse funzioni portuali (Capitaneria di Porto; Autorità di Sistema Portuale del mar Ionio, uffici pertinenziali...) così da lasciare libero il piazzale esistente e renderlo disponibile per lo svolgimento delle attività connesse al traffico passeggeri.

Calata 1: l'intervento prevede il rifodero della banchina esistente realizzata a massi sovrapposti. La soluzione di progetto adottata per il consolidamento/recupero strutturale del muro di banchina consiste nella realizzazione di un incapsulamento della banchina esistente attraverso la realizzazione di un telaio costituito lato mare da pali di c.a. e palancole metalliche collegate attraverso una soletta di impalcato a singoli pali di c.a. posti alle spalle del muro attuale.

Risultati attesi

Incremento delle attività connesse al traffico passeggeri attraverso il piazzale del Molo San Cataldo e recupero strutturale e funzionale della banchina di calata 1.

 

0

Avanzamento lavori

icona procedure

Procedure

Timeline - Rettifica Molo San Cataldo e Calata 1

  • Progettazione preliminare
    Avvio della progettazione preliminare per il consolidamento strutturale della banchina della calata1, affidata a professionista esterno.

  • Approvazione progetto preliminare
    Approvazione del progetto preliminare di consolidamento e adeguamento della banchina della Calata1 per l'importo di € 10.000.000,00.

  • Aggiudicazione provvisoria indagini di caratterizzazione
    Aggiudicazione provvisoria della gara di indagini di caratterizzazione all' RTI Toma Abele Trivellazioni Srl/Tecnoparco Valbasento Spa/C.G.G. Geological Analysis Srl..

  • Consiglio di Stato - esito del ricorso
    Esito del ricorso al Consiglio di Stato, revoca dell'aggiudicazione definitiva ed aggiudicazione all' RTI Sondedile Srl/Geoter Srl/Geostudi Srl/Laserlab Srl.

  • Conclusione progettazione definitiva
    Conclusione della progettazione definitiva ed avvio della verifica della progettazione a cura di organismo di controllo individuato con gara pubblica

  • Approvazione progetto definitivo
    Con Decreto n. 131/15 del 21.12.2015 l'AP ha approvato il progetto definitivo delle opere in oggetto

  • Approvazione progetto esecutivo
    Con Decreto del Commissario Straordinario n. 91/16 del 28.9.2016 è stato approvato il PE delle opere in questione

  • Avvio gara
    Con Decreto del Commissario Straordinario n. 105/16 del 4.11.2016 è stata indetta la gara per l'affidamento dei lavori in trattazione, mediante la procedura aperta di cui all'art. 60 del D.Lgs. 50/16

  • Proposta di aggiudicazione
    In data 26.7.2017, a conclusione delle operazioni di gara, si è proceduto alla proposta di aggiudicazione nei confronti del concorrente 1° classificato, ovvero l'impresa Doronzo Infrastrutture srl

  • Notifica di ricorso
    In data 4.10.2017 la RCM Costruzioni srl ha notificato il ricorso n. RG1221/2017 relativamente all'appalto delle opere in questione, per la discussione del quale è stata fissata l'udienza preliminare per il 13.12.2017.

  • Esito del ricorso
    Il ricorso in I grado al TAR è stato rigettato e l'impresa RCM ha presentato ricorso in II grado c/o il CdS. Si è pertanto in attesa dell'esito della Camera di Consiglio, i cui termini sono fissati dall'art. 204 del D.Lgs. 50/2016