I° Lotto degli interventi di messa in sicurezza e bonifica della falda in area ex Yard Belleli, funzionale alla realizzazione della cassa di colmata c.d. "ampliamento V Sporgente"

L'intervento rappresenta il primo stralcio funzionale della bonifica e messa in sicurezza dello Yard ex Belleli nel porto di Taranto. In particolare le opere previste sono:

  1. marginamento dell'area, lungo lo sviluppo dei lati Sud Est, Sud Ovest e parziale lungo il lato Nord Ovest;
  2. realizzazione di una trincea drenante lato Nord-Ovest lato interno alla barriera plastica, al fine di "regolarizzare le oscillazioni idrodinamiche" interne compatibili con quota 0,00 slm;
  3. recupero degli idrocarburi surnatanti in fase libera flottanti sulla falda nelle 2 aree depresse del ex canale Italsider mediante l'equipaggiamento di tre pozzi esistenti PZ4,PZ13 E PZ11 con 2 skimmer attivi pneumatici (PZ4 E PZ13) ed 1 passivo (PZ11);
  4. riempimento e livellamento della c.d. "area depressa grande" con materiale da rilevato
  5. realizzazione di un TAF impianto di trattamento delle acque di falda captate dalla trincea di N-W, lato laminati ILVA; impianto progettato per due linee, di pari potenzialità, da 50 m3/ora con recapito a mare.
  6. realizzazione di una parte (rispetto a quanto previsto nel progetto definitivo completo) dell'area di stoccaggio rifiuti speciali 5.000 mq su 9.000 mq di superficie utile finale prevista;
  7. realizzazione dell'impianto elettrico di alimentazione esterna e di distribuzione interna all'area in progetto al fine di garantire l'alimentazione dei pozzi per la rimozione surnatanti, dell'impianto di trattamento, dell' impianto di sollevamento acque di falda e dell'illuminazione delle strade e piazzali;
  8. realizzazione di un edificio prefabbricato a servizio dell'impianto di trattamento e dell'area di stoccaggio per utilizzo da parte del personale preposto alla sorveglianza ed alla manutenzione dell'impianto;
  9. realizzazione di una viabilità interna di servizio agli impianti, con relativo controllo degli automezzi in uscita (box di controllo, vasca di lavaggio pneumatici e pesa).
  10. realizzazione di un sistema di monitoraggio della falda costituito da 19 piezometri dei quali 7 ex novo.

Risultati attesi

Bonifica e protezione dell'acqua di falda presente nell'area mediante il trattamento nell'impianto di Trattamento delle Acque di Falda (TAF) e il marginamento laterale e capping superficiale; Riutilizzo industriale dell'area mediante pavimentazione; Rimozione del prodotto in fase libera; Trattamento delle acque della falda a monte dell'area.

 

icona spese icona procedure icona cronoprogramma

Timeline - Messa in sicurezza e bonifica della falda in area Ex Belleli - 1 Lotto